Share

Apple : inizia definitivamente l’era del 64 bit

Sin dalla presentazione dell’ iPhone 5S, Apple ha sostenuto a gran voce il nuovo processore A7, che rompe i soliti standard con l’introduzione dell’architettura a 64 bit. Le grandi novità per il nuovo anno interesseranno soprattutto gli sviluppatori.

Apple ha informato, tramite un annuncio ufficiale sul suo portale, tutti gli sviluppatori di dover aggiornare le loro app alla nuova architettura e che dal prossimo Febbraio, le applicazioni che verranno inviate per la pubblicazione sullo store dovranno essere realizzate con il nuovo SDK di iOS 8. Ciò significa che la società vuole spostare il mercato degli smartphone e dei tablet verso l’architettura a 64 bit. Sono ancora molti i prodotti Apple che utilizzano la ormai vecchia architettura a 32 bit, quindi è altresì improbabile il pieno abbandono del supporto a tali device. Ricordiamo che in commercio vi è ancora iPhone 5C che monta il processore A6 a 32 bit.

L’introduzione del 64 bit da parte di Apple indusse una vera e propria situazione di panico da parte dei rivali quali Qualcomm, il quale si trovò spaesata e senza una giusta tabella di marcia per controbattere la nuova linea presentata da Apple. A quel tempo, molte case produttrici di processori ritennero l’utilizzo di tale architettura ” inutile “, visto che il mercato non era ancora pronto a tale cambiamento; ma si son ricreduti velocemente, tanto da iniziare un roll out di processori a 64 bit in grado di tener testa all’A7 di Apple.

Gli sviluppatori possono scaricare la nuova versione di XCode 6.1 direttamente dal sito developer ufficiale.

La Redazione

FONTE

Commenti

commenti

Leave a Comment