Share

Google Glass: il progetto Explorer è stato reso “pubblico” per un giorno.

La notizia che stiamo per presentarvi risale alla giornata di ieri, durante la quale Google ha dato la possibilità ai residenti USA di poter partecipare al progetto Explorer del prodotto Google Glass. 

Infatti, se prima il progetto era chiuso a pochi sviluppatori, ieri anche un comune cittadino ha potuto partecipare all’iniziativa sborsando 1500 dollari dalle proprie tasche.  Per un prezzo così alto , si è ottenuto un dispositivo indossabile composto da hardware regolabile comprensivo di fotocamera da 5 megapixel dalla risoluzione video di 720p. Il dispositivo inoltre include anche 16 GB di memoria flash , di cui solo 12 GB utilizzabili, Wi-Fi e supporto wireless Bluetooth e un trasduttore a conduzione ossea per l’audio ; la batteria dovrebbe durare fino a un giorno .

Come già spiegatovi in passato, le cornici saranno disponibili in una scelta di cinque colori ( nero, bianco , grigio, rosso e blu) ed il pacchetto del Glass comprenderà un cavo ed un caricatore, degli auricolari mono ed una borsa . Per quanto riguarda  le famose cornici, che Google sta offrendo agli utenti di Explorer, sappiamo che normalmente costerebbero dai 150 $ ai 225 $, a seconda del materiale scelto, ma stavolta verranno date ulteriori possibilità di personalizzazione, introducendo anche accessori extra come auricolari stereo ( a 85 dollari) o custodia rigida ( a 75 dollari).

Come già spiegatovi, l’offerta è stata lanciata ieri e solo per i cittadini degli Stati Uniti, tuttavia volevamo farvi notare i prezzi incredibili di un dispositivo simile; di certo non sarà un progetto raggiungibile da tutti, per non parlare del fatto che il dispositivo finale non è stato ancora reso noto.

Voi spendereste tanti soldi per qualcosa di incompleto?

Ovviamente, Google prevede di lanciare la versione finale consumer dei Google Glass verso la fine del 2014, quindi bisognerà attendere. La domanda con cui vi lasciamo è semplice: quanto potranno mai costare le versioni ufficiali?

La Redazione

Commenti

commenti

Leave a Comment