Share

Dopo mesi di versioni beta, Microsoft rilascia Windows 8.1!

Dopo diversi mesi di attesa, è finalmente pronto al download, per tutti coloro in possesso di una licenza Windows 8, il nuovo aggiornamento del sistema operativo della casa di Redmond, Windows 8.1.

Il sistema operativo notificherà direttamente la presenza dell’aggiornamento, ma se ciò non dovesse accadere si può in ogni caso accedere al Windows Store e cliccare sul pulsante che apparirà in prima pagina riguardante l’aggiornamento. Se il pulsante non dovesse apparire, non preoccupatevi: il roll-out non ha ancora raggiunto tutti i PC.

Per chi non è in possesso di Windows 8, da domani sarà possibile acquistare la versione 8.1 sia in versione digitale che in versione tradizionale.

Potrete guardare direttamente coi vostri occhi i benefici di questo nuovo aggiornamento grazie alla recensione fatta sul nostro canale Youtube.
In questo video sono mostrate le molteplici novità, e fra queste troviamo diversi miglioramenti al multitasking, grazie ai quali è possibile aprire fino a quattro applicazioni Modern UI contemporaneamente, o anche più se dotati di una configurazione multischermo, l’aggiunta di diverse applicazioni e l’upgrade di quelle già esistenti, migliore integrazione con SkyDrive, diverse dimensioni delle Tiles, una ricerca rivista, sia online che offline.

Altra grande notizia è la presenza di Internet Explorer 11, che ha compiuto notevoli miglioramenti nelle ultime versioni e molte altre novità di minor spessore, come la possibilità di poter spegnere il PC direttamente dalla modalità desktop, in maniera più tradizionale.
Se siete curiosi di scoprire quanto è migliorato rispetto agli altri browser potete dare un’occhiata a questo focus che vi lascerà senza parole!

 


La novità più attesa riguarda il pulsante Start, eliminato con Windows 8, e reintrodotto adesso da Microsoft anche se in una veste grafica e con funzionalità decisamente diverse rispetto al classico pulsante Start di Windows 7 e precedenti.

Per chi vuole un pulsante Start più tradizionale, è sempre possibile installare dei programmi appositi, come abbiamo spiegato precedentemente in una nostra guida.

La strada intrapresa da Microsoft sembra quella giusta; l’azienda fondata da Bill Gates si è dimostrata molto attenta ai feedback degli utenti e sta cercando di rendere il suo sistema operativo meno touchscreen-based in modo da aumentare la produttività degli utenti dotati di mouse e tastiera.

 

La Redazione

 

Commenti

commenti