Share

La musica digitale non viene più acquistata: lo streaming vince sul download.

Il consumo di musica digitale si sta rapidamente spostando dal download al popolare modello di streaming grazie a servizi come Spotify e Pandora.

Secondo il rapporto di Nielsen Music degli Stati Uniti, nel primo semestre 2014, le vendite di album digitali hanno registrato un calo del 11,6%, mentre gli acquisti di singole tracce del 13% rispetto allo scorso anno. L’On-demand streaming audio, d’altra parte, è arrivato ad un sano 50,1% nello stesso periodo.

spotify, itunes, music, nielsen, streaming, pandora

Parlando di numeri in particolare, Nielsen ha stimato la vendita di circa 120.900.000 solo questo anno, rispetto ai 142 milioni nel primo semestre del 2013. Di questi album, 62,9 milioni erano su CD e 53,8 milioni sono stati acquistati come download digitali.
Lo streaming ha raggiunto 33,6 miliardi nello stesso periodo. Sulla base di queste entrate riscosse dalle vendite e streaming, un album in vendita è equivalente a circa 1.500 flussi canzone.

La reazione del pubblico contribuisce a dar senso all’acquisizione di Beats da parte di Apple, considerando il calo di vendite di iTunes e la potenzialitá di iTunes Radio. La società ha pagato $ 3 miliardi per il creatore delle cuffie, e circa $ 500 milioni sono andati a potenziare il servizio di streaming Beats Music.

Curiosamente, un segmento del mercato fisico dei media che sta crescendo è data dai dischi in vinile, che sono aumentati del 40,4 per cento nei primi sei mesi del 2013. Questo, naturalmente, dimostra quanto possa farsi sentire la controtendenza anche se può esser considerata una goccia del mare, in quanto l’ intero mercato ammonta a 4 milioni di unità.

La Redazione

La Redazione

Commenti

commenti

Leave a Comment