Share

Nintendo renderà la sua prossima console region free?

Mentre le piattaforme di casa Microsoft e Sony hanno già da tempo detto addio alla pratica del region-locking, consentendo agli utenti di lanciare sulle loro console software provenienti da ogni parte del mondo, non si può dire lo stesso per le macchine targate Nintendo, dato che anche le più recenti Wii U e New Nintendo 3DS continuano ad accettare esclusivamente titoli che sono stati prodotti per la medesima regione della console.

Satoru Iwata, President of Nintendo Co., Ltd., poses after Nintendo's E3 presentation of their new Nintendo 3DS at the E3 Media & Business Summit in Los Angeles

Nel corso degli anni, questa politica ha fatto storcere il naso a molti fan, ma in questio giorni è arrivata finalmente la notizia: a quanto pare, Nintendo starebbe valutando di cambiare questa strategia per la sua prossima piattaforma, per ora nota con il nome in codice di NX.

La notizia viene dal presidente Satoru Iwata, che ha accennato la cosa durante una riunione con gli investitori.

“Rimuovere il region-locking dalle attuali console creerebbe vari problemi, quindi non la consideriamo una prospettiva davvero realistica. Invece, per quanto riguarda NX, visto il feedback degli acquirenti e le proposte del mercato – sebbene ancora non sia stato deciso nulla – stiamo valutando internamente che problemi ci sarebbero per la realizzazione del region-free”

Ha spiegato il presidente, che si è anche dichiarato ottimista circa la possibile riuscita della cosa.

Sembra che Nintendo si sia finalmente decisa a rendere la propria console region free, a distanza di anni rispetto alle concorrenti. Il problema è: perchè attuare questa pratica solo per la sua prossima console? Fortunatamente si tratta solo di voci, niente di confermato. Si spera in ulteriori chiarimenti.

Sareste felici se la nuova console di casa Nintendo fosse region-free?

Simone Capuano

 

Commenti

commenti

Leave a Comment