Share

DARPA lavora a nanobot per curare i soldati.

Il futuro ci regalerà delle sorprese e DARPA farà in modo da assicurarcene una in particolare. L’agenzia sta infatti cercando di creare dei nanobot che aiuteranno i soldati a guarire più velocemente e meglio rispetto ai mezzi tradizionali.

La US Defense Advanced Research Projects Agency sta cercando di affrontare la malattia e lesioni in un modo completamente nuovo, uno che potrebbe rendere gli approcci tradizionali obsoleti. DARPA sta concentrando il suo lavoro sul trattamento dei problemi di salute dei soldati, utilizzando una propria soluzione a dispetto dei farmaci utilizzati fino ad ora. L’iniziativa prenderà il nome di ElectRx.

ElectRx tratterà lesioni e malattie del corpo, e sarà in grado di dar benefici all’uomo che ospiterà la tecnologia nel proprio organismo. Il progetto cercherà di modificare i segnali nervosi periferici che a volte possono ritardare la guarigione causando infiammazione e altri squilibri.

Come? Beh, in sostanza attraverso dei nanobot. DARPA sta cercando di costruire dei sensori miniaturizzati e dispositivi medici che potrebbero controllare questi segnali nervosi in modo da stimolare il corpo verso una guarigione accelerata. L’agenzia dice che la nuova tecnologia dovrebbe essere abbastanza piccola per essere iniettata nel flusso sanguigno di un soldato attraverso la procedura meno invasiva conosciuta.

Naturalmente questa tecnologia è ancora lontana dall’esser pronta, ma ElectRX ci dà la possibilità di immaginare cosa potrebbe essere il prossimo futuro dell’uomo. DARPA dice che gli obiettivi a lungo termine di questa tecnologia sono la cura di infiammazioni e infezioni del corpo umano.

Da brividi, vero?

La Redazione

Commenti

commenti

Leave a Comment