Share

Google inizia ad “eliminare” le persone dal suo motore di ricerca.

Il mese scorso, la Corte di giustizia dell’Unione europea ha stabilito che Google doveva modificare i risultati di ricerca per rimuovere tutti i dati degli utenti europei, che non volevano apparire sul motore di ricerca e che quindi volevano esser letteralmente “cancellati” da Google Search.

Appena due giorni dopo, Google stava già ricevendo richieste di cancellazione e quando è stato pubblicato un modulo online per semplificare il processo di gestione dei dati, la società è stata inondata di richieste, con oltre 12.000 clienti vogliosi di sparire.

Il tasso di contribuzioni da allora è diminuita, arrivando al massimo di 50.000 richieste, finora. Come riporta il New York Times, Google inizierà presto ad agire su tali richieste, con i primi collegamenti rimossi entro la fine di questo mese.

La società ha iniziato a contattare le persone per informarle che il processo di rimozione inizierà presto. Resta inteso che tale processo richiederá un numero di settimane prima che diventi pienamente operativo.

After receiving a wave of requests since late May to remove information from search results, Google began notifying individuals this week that their submissions would soon be acted upon.

Ogni individuo deve specificare i link da cui vorrebbe esser rimosso, insieme ad una spiegazione che deve soddisfare il pannello di revisione interna, che determinerà o meno la rimozione dei dati richiesti. Google rimuoverà i collegamenti rilevanti dai suoi risultati di ricerca per i 28 Stati membri dell’UE, insieme a Norvegia, Islanda, Svizzera e Liechtenstein.

Tuttavia, tutti i collegamenti rimossi in Europa saranno ancora visibili nei risultati di ricerca di Google in altri Paesi di tutto il mondo.

La Redazione

Commenti

commenti

Leave a Comment