Share

IBM cede i propri server a Lenovo per 2,3 miliardi di dollari.

Lenovo non arresta la sua politica di espansione nel campo hardware e ha da poco annunciato l’intenzione di acquisire l’attività del server low-end di IBM in un accordo del valore di 2,3 miliardi dollari .

Altra acquisizione che conferisce alla società l’ennesimo pezzo di business hardware IBM .

Infatti già nel 2005, Lenovo aveva acquistato la divisione PC consumer di IBM divenuta linea ThinkPad e ThinkCentre di computer eliminando gradualmente il marchio IBM. Ora , l’ultima acquisizione annunciata da Lenovo darà sul controllo di System x , BladeCenter e server blade Flex System , gli switch basati su sistemi x86 Flex , server NeXtScale e iDataPlex integrati di relativi software e contratti di manutenzione .

Lenovo sarà tenuto a pagare fino a $ 2 miliardi in contanti e il restante importo in numero equivalente di azioni . Inoltre 7500 dipendenti associati saranno invitati ad unirsi all’azienda come parte dell’accordo .

Dopo l’ultima acquisizione , ad IBM resterà un business hardware basato su sistema mainframe z , Power Systems , sistemi di storage.

IBM Watson

Infine IBM rimarrà coinvolto nello sviluppo di Windows e di soluzioni software basate su Linux per i server  x86 .

 Grazie a Lenovo sarà possibile una crescita della divisione Server di IBM in Cina, dove non ha avuto successo fino ad ora.

Yang Yuanqing , presidente e CEO  ha affermato

“Questa acquisizione dimostra la nostra volontà nel volere investire in imprese che possono aiutare la crescita dei profitti  ed estendere la nostra strategia PC PLUS”.

In chiusura, entrambe le parti hanno assicurato che l’affare non influenzerà i rispettivi consumatori.

La Redazione

Commenti

commenti

Leave a Comment