Share

Samsung Galaxy Note 4: le specifiche con tanto di differenze tra i vari mercati!

Le specifiche del tanto atteso Samsung Galaxy Note 4 sono trapelate sul sito del popolare Android AnTuTu ed a prima vista sembrerebbero esser alquanto incoraggianti.

Esso, infatti, si unirà ad altri compagni del calibro di G3 di LG e Oppo Find 7 ( con grande costernazione del CEO di Huawei) grazie alla presenza di un display Quad-HD (1440p). A completare il quadro del display è la fotocamera anteriore di esattamente 3,68 megapixel. Perché il numero specifico? Se traduciamo 3,68 megapixel ad un rapporto di 16:9, apprendiamo che le foto saranno esattamente di 1440p. A questo modo si definisce una densità di pixel che è in perfetto allineamento con la risoluzione del display.

Alcune delle altre specifiche includono una ricca RAM di 3GB  ed una fotocamera posteriore da 16 megapixel. Tuttavia, prima di passare al chipset, vale la pena ricordare che Samsung rilascia sempre molteplici variazioni della sua gamma Galaxy Note ( gira voce che alcuni mercati riceveranno una variante con uno schermo curvo). Il chipset, quindi, cambia anche da mercato a mercato:

  • Nel mondo occidentale, i telefoni sono in genere forniti con chipset Qualcomm.
  • In Asia e in altri mercati, Samsung è solito inserire nella propria gamma il chipset Exynos.

La variazione tra i due è mostrata in queste due immagini : a destra abbiamo la versione Qualcomm e a sinistra la Exynos.

  

La variazione Qualcomm del Galaxy Note 4 sarà rappresentata dal quad-core Snapdragon 805, con clock a 2.5Ghz per core; essa consentirà una larghezza di banda della memoria di 25,6 GB. Avrà anche l’Adreno 420 GPU che offrirà prestazioni superiori del 40% rispetto a quello dell’Adreno 330.

La variazione Exynos del Galaxy Note 4 avrà otto core Samsung Exynos 5433, ma sembra essere a 1.3GHz per core. Questa informazione è probabilmente incompleta, poiché è estremamente improbabile che il processore abbia un clock a così basso tasso. L’Exynos utilizza la tecnologia big.LITTLE, il che significa che ha due blocchi di core del processore, separati  per categoria: ogni core dovrebbe essere acceso o spento a seconda delle esigenze di prestazioni degli utenti. I due blocchi presentano un Mali-T760 GPU, che valorizza incredibilmente il dispositivo. Purtroppo, non ci sono parametri di riferimento sia sul Qualcomm che sull’Exynos.

Il Samsung Galaxy Note 4 dovrebbe essere annunciato molto presto, e sarà sicuramente un altro grande contendente per il mercato degli smartphone di fascia alta.

La Redazione

Commenti

commenti

Leave a Comment