Share

Una settimana nera per Samsung e strani dispositivi profumati targati Google

Il resoconto settimanale continua, e dopo aver parlato delle novità del mondo mobile Microsoft e Android, ci apprestiamo a trattare le più grandi stranezze tecnologiche, capitate negli ultimi giorni.

La scorsa settimana, il Pi Foundation Raspberry ha annunciato la sua nuova generazione di micro-PC, il Pi 2, ed il suo lancio ha ottenuto una grande spinta grazie all’offerta di Microsoft che offrirà una licenza gratuita di Windows 10, per chi acquisterà il dispositivo in questione.download_story

Tuttavia, sembrerebbe che il Raspberry Pi 2 sia vulnerabile alle interferenze del flash Xenon utilizzato su molte fotocamere ( non-phone). La stranezza è stata scoperta quando gli utenti cercavano di fotografare i propri dispositivi, causando un vero e proprio freezing e dovendo riavviare il device ad ogni foto.

Altra chicca dal mondo informatico ci è data da un curioso sondaggio che ha visto il Regno Unito classificarsi primo tra i paesi che sfruttano il potere del web per far fiorire l’economia. 

Secondo la regolamentazione del settore delle comunicazioni Ofcom, gli inglesi stanno utilizzando al meglio il web: solo la rete di Virgin Media ha visto una crescita dell’utilizzo dei dati mobile del 60%.

virgin-media-logo_story

Virgin ha annunciato, questa settimana, che sta investendo 3 miliardi di sterline nella sua rete a banda larga in fibra ottica, avviando l’espansione di altri quattro milioni di case e aziende, e la creazione extra di 6.000 posti di lavoro, tra cui 1.000 di apprendistato.

Ma la cosa non finisce qui: il governo ha investito la modica cifra di 47,8 milioni di sterline per portare la connessione WiFi su tutti i treni del paese, sia Inghilterra che Galles.

lady-train-smartphone-shutterstock_story

Intanto, in Giappone, le cose non sono andate così bene per Samsung. Il colosso coreano starebbe valutando il ritiro della sua gamma Galaxy dal mercato nipponico, a causa di vendite troppo deboli – il suo nuovo Galaxy Note Edge ha venduto solo “decine di migliaia” di unità.

screen_shot_2014-11-03_at_5.15.37_pmPessima settimana anche per le smart TV Samsung. Infatti, la sua politica sulla privacy è stata messa seriamente in discussione poiché si è scoperto che i dispositivi potrebbero essere perennemente in ascolto, anche da spenti.

Infine, ad aggravare la questione è stato un problema riscontrato in Australia: gli eleganti televisori sono stati attaccati da terze figure che sono riuscite a far girare ( senza autorizzazione) degli spot attraverso gli schermi, causando anche il blocco dei video visualizzati in quel momento. Samsung si è preoccupata di risolvere la cosa, dopo un’indagine approfondita.

samsung-tv-pepsi_story

Samsung è stata protagonista anche alcuni rumors, riguardanti il suo Galaxy S6; il dispositivo sarà presentato poco prima del Mobile World Congress di Barcellona, il mese prossimo. Un rumor interessante che è saltato fuori, lo scorso venerdì 13 febbraio, suggerisce che Samsung potrebbe essere in procinto di abbandonare alcune pre-installazioni sui suoi dispositivi, dando importanza all’aggiunta di applicazioni e servizi Microsoft, tra cui Office, Microsoft OneDrive e Skype.

legal-microsoft_story

Sappiamo che Samsung e Microsoft sono sicuramente arrivate ad un dunque, dopo la conferma da ambo le società, di aver concluso la disputa contrattuale, che riguardava le accuse secondo cui Samsung non aveva pagato alcuni brevetti di Microsoft, per l’uso nei suoi dispositivi Galaxy Android.

Un dispositivo che ha fatto parlare di sé in questi giorni, è senza ombra di dubbio il Cubo i6 Air, tablet che permetterà di poter eseguire sia Android che Windows. Esso presenta soltanto 8mm di spessore, pesa 525g, ha un QXGA da 9,7 pollici (2048x1536px) Display, e comprende anche il supporto connettività 3G integrato, così come l’esecuzione sia di Windows 8.1 che di Android 4.4 KitKat. Il prezzo? Soli $ 230 – ed è già in vendita.

cube-i6-air-02a_story

Se siete amanti del dual-boot dovrete dare un’occhiata anche al Wei Yan Sofia. Ancora in fase di sviluppo, stiamo parlando di uno smartphone caratterizzato da un display 1080p di 5 pollici, insieme ad altre specifiche di fascia alta – ma la sua caratteristica principale sarà data dalla sua capacità di eseguire sia Windows 10 che Android 5.0 Lollipop.

wei-yan-sofia-1_story

Per il mondo videoludico, Microsoft ha annunciato che farà tappa al prossimo GDC expo. L’azienda vorrà tenere anche una conferenza intitolata“Il futuro del gioco in tutto il Microsoft Ecosystem”. Aspettiamoci di sentire novità sul gioco cross-device tra Windows 10 e la Xbox One, il futuro di Xbox Live, ed un sacco di nuove intuizioni DirectX 12.

Parlando di giochi per PC, NVIDIA ha fatto infuriare alcuni dei suoi clienti, dopo un aggiornamento software per la sua serie GTX 900M GPU, che ha eliminato la possibilità di overclock da parte degli utenti. In un comunicato, la società ha sostenuto che le sue GPU non sono mai state progettate per essere overcloccate, ed effettivamente ha spiegato che non è stata una vera e propria “rimozione di una funzione”, ma una protezione per i notebook dei clienti.

900_series_story

Passando a parlare di notizie curiose, Google ha presentato un insolito brevetto per un dispositivo indossabile che emette un piacevole profumo quando si è impegnati in attività faticose, come una sana corsa al parco ( cosa che potrebbe causare cattivi odori di sudore).

Curiosamente, lo stesso dispositivo può anche rilevare gli amici nelle vicinanze per aiutare ad evitarli – sarebbe un problema, incrociare qualcuno quando si puzza, no?

satya-nadella_story

Concludiamo questa settimana con una nota particolarmente significativa:  il CEO di Microsoft Satya Nadella, ha rivelato che di solito dorme almeno otto ore a notte. Interessante vero? o forse no!

Ad ogni modo, come consiglia la nostra fonte, evitate di cercare tra i bidoni di Tim Cook, nella speranza di scoprire che dentifricio usa. Infondo, non dovrebbero essere affari nostri.

Anna Amura

Commenti

commenti

Leave a Comment